Scritto da

Intervista a Giacomo Gentili, Direttore Sportivo della Scuola Calcio

Non categorizzato

Abbiamo ascoltato Giacomo Gentili, responsabile della Scuola Calcio Rossonera:

Da quanto tempo lavori nel mondo del calcio?

Sono nel calcio da 15 anni. Ho iniziato come mister con esperienze anche al Margine Coperta e ormai da qualche anno mi occupo della gestione della scuola calcio.

Per quanto riguarda l’approccio al calcio dei ragazzi, è cambiato qualcosa rispetto a quando hai iniziato?

Assolutamente si. Rispetto ai miei inizi è cambiato molto. É molto evidente che adesso i ragazzi si approcciano in maniera molto più “agonistica” rispetto a qualche anno fa.

Pensi che i ragazzi rimangano quindi “imbrigliati” negli schemi a discapito del divertimento? Come pensate di gestire questa problematica?

Innanzitutto ci tengo a dire che lavoro in uno staff coeso e allineato in quelli che sono gli obiettivi. Per questo riteniamo che la metodologia di allenamenti che teniamo sia la migliore per valorizzare al massimo l’aspetto tecnico dei singoli, senza perdere quindi di vista il divertimento. Per noi è fondamentale mantenere il focus su questo aspetto anche per creare un senso di appartenenza tra tutti i bambini e ragazzi.

Hai un sogno nel cassetto?

Il mio sogno, che è anche un obiettivo, è quello che si riesca a creare un legame tra campo e società in un ambiente dove i ragazzi si divertono giorno dopo giorno.