Scritto da

Intervista ad Alessandro Tempesti, allenatore dei Giovanissimi Regionali

Non categorizzato

Per l’intervista di oggi entriamo in campo, abbiamo ascoltato Alessandro Tempesti, allenatore dei Giovanissimi Regionali:

Quali sono gli obiettivi stagionali?

Per la mia mentalità gli obiettivi principali, vista anche l’età dei miei giocatori, sono quelli di far crescere tecnicamente i ragazzi e aumentare in questo senso quanto più possibile il livello tecnico dei fondamentali della squadra. Chiaramente poi sul lato sportivo ci sono altri obiettivi, cercheremo infatti di fare un campionato di vertice provando a rimanere sempre nelle prime 5 di un campionato a 16 squadre dove c’è da dire che tutte sono molto forti.

Come sta andando la stagione fino ad ora?

Abbiamo iniziato il 16 agosto e fino a questo momento mi ritengono molto soddisfatto. Siamo arrivati in finale al torneo a Lido di Camaiore eliminando il Picchi Livorno che partecipa al campionato Elite e perdendo solo in finale, dopo una grande prestazione, con lo Zambra anch’esso Elite. Siamo inoltre in finale (domani a Porcari) al Settembre Lucchese contro il Capezzano che, come le due precedenti squadre citate, partecipa al campionato Elite. In campionato abbiamo fatto un unico passo falso questa domenica perdendo contro il Pietrasanta, ma dopo due messi ci sta e quindi come detto mi ritengo soddisfatto fino a questo momento.

Hai grande esperienza nel calcio giovanile, che calcio vuoi proporre?

Il calcio che piace a me è quello fatto di gioco con palla a terra che cerca di coinvolgere tutti i giocatori. A questo proposito non vedo l’ora che sia pronto il nuovo impianto Henderson perché per noi può diventare un fattore fondamentale.

Hai un sogno nel cassetto?

Nonostante sia in questo mondo da oltre vent’anni e di partite ne ho vinte tante, il sogno che ho è quello di riuscire a vincere questo campionato in modo da riuscire a dare all’Atletico un’altra categoria Elite.